Lullaby ~ Francesca Dell’Oro

Sempre in ritardo! La voce della madre la segue come un’eco mentre si scapicolla lungo le scale: “Copritiiiii!!!!

I capelli sono fermati in un traballante chignon tenuto fermo da una matita, la sciarpa di lana lavorata ai ferri, molto Seventies, la segue spazzando il selciato mentre corre come una forsennata verso la sua destinazione.

Acchiappa al volo il mezzo pubblico e, finalmente, si guarda un po’ attorno. Uh! C’è di nuovo quel bel tipo che è comparso da poco in facoltà! Le guance rosate per la corsa e per il piacere di vederlo, si aggiusta un po’ la sciarpona e si congratula con sé stessa per essersi messa il rossetto comprato da poco, rossissimo, in pendant con il maglioncino che spunta dall’apertura del giaccone. La sua giovinezza e la sua vitalità sono contagiose, come la sua risata che sgorga con suono di fontanella da due labbra color lampone.

Parla con le sue amiche, dice un sacco di stupidaggini, candida, con quel suo linguaggio pieno di metafore, frizzante, gioioso, un po’ malizioso. Manda un “kiss” alle amiche con la punta delle dita quando scende alla sua fermata.

fb-lullaby-francesca-dell-oro

Lullaby è il profumo che Francesca Dell’Oro ha dedicato a questa giovane donna in divenire, da cui straripa la voglia di conoscere la vita, che emana tutta l’energia della scoperta.

La creazione è una pozione golosa, fatta di note solari, di frutti succosi, di fiori esotici con qualche accento polveroso, talcato. É un profumo spensierato, cremoso, caleidoscopico come l’abbigliamento della ragazza, che rispecchia la sua personalità esuberante e fuori dagli schemi, di giovane donna che conserva ancora un po’ della sua natura bambina.

Per questo Francesca Dell’Oro ha chiamato Lullaby (ninna-nanna) questa sua fragranza, dedicandola a una piccola donna vivace, dagli occhi ridenti, sempre pronta a salire sulla magica mongolfiera dei sogni per realizzare il suo disegno, con l’approccio semplice e cristallino delle giovani anime. É ancora così tenera che nelle sue orecchie risuona la manciata di note appena accennate della ninna nanna che le cantava la mamma per farla addormentare, ma oggi che ha sulle labbra il suo rossetto nuovo, rossissimo, può partire da sola a conquistare il mondo.

L’apertura della bellissima fragranza è decisamente fruttata: debutta con le esperidi mandarino e bergamotto, rincorse dalla pesca velllutata, la mela rossa, leggermente acidula e, infine, con l’esotico cocco e la banana.

La solarità dei toni fruttati viene amalgamata dalla vaniglia in una mousse gourmand, mentre il cuore del jus straripa della sensualità dei fiori della gardenia di Tahiti, dell’osmanto, del giglio candido, dell’ibisco infuocato, avvolti da una soffice nuvola di iris.

Come di consueto, Francesca Dell’Oro inserisce nella piramidi olfattive delle sue creazioni materie prime di pregio e originali. L’olio di davana (Artemisia pallens), che nel cuore della fragranza ne enfatizza le tonalità calde e morbide, è un’erba aromatica originaria dell’India, in particolare della zona dell’Andhra Pradesh, dove viene utilizzata come disinfettante, antidepressivo, rilassante e afrodisiaco. I fiori, nella zona d’origine, vengono tradizionalmente offerti intrecciati in ghirlande al dio Shiva.

L’olio essenziale di davana, estratto per distillazione in corrente di vapore dalle sommità fiorite della pianta, ha un aroma ricco, sfaccettato, con sfumature erbacee e legnose, ma che evocano anche la rotondità golosa della frutta gialla, in particolare dell’albicocca. Il suo utilizzo nella profumeria artistica è piuttosto recente e Francesca Dell’Oro lo ha scelto per la formulazione di questo profumo un po’ “bubble”, proprio per questa sua caratteristica nota fruttata, persistente e sensuale.

Come la giovane donna cui questo profumo è dedicato, Lullaby sa essere malizioso e al contempo innocente, la sua traccia è infinita, soffice ma decisa, provocante e ingenua. Francesca Dell’Oro ha fatto di Lullaby il Manifesto della giovinezza, dell’età leggera, imprudente e impudente, che ancora sta sul ciglio tra l’essere e il dover essere.

Piramide Olfattiva Lullaby – Francesca Dell’Oro
Note di testa: bergamotto, mandarino, pesca, mela rossa, cocco, banana
Note di cuore: giglio, ibisco, gardenia di Tahiti, osmantus, iris
Note di fondo: ambroxan, muschio di quercia, davana, bacche di vaniglia, note cremose

Concentrazione e formato Lullaby – Francesca Dell’Oro
Eau del Parfum, 100 ml

Paola Scarso, domenica 27 novembre 2016

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli

Cenere di Araba Fenice

Esplorazioni olfattive

Scopri di più su Francesca Dell'Oro

Ossessione fiorita

Un jus che pulsa di vita

Chi sarà mai Ambrosine?

Moderna Afrodite